Muso di Vipera, così era chiamato in gergo l’ETR 200, il primo vero treno ad alta velocità delle Ferrovie Italiane.

Questo libro racconta l’evoluzione delle migliorie tecniche, corredate da una gamma di tavole ben dettagliate degli ETR 200, seconda serie numerati 207-214. Tra questi nuovi ETR c’è anche il famoso ETR 212 il quale il 20 luglio del 1939, stabilì il record mondiale di velocità, 203 km\h nei pressi di Pontenure tra Fidenza e Piacenza, Per la verità non fu un record di velocità “pura”, ma si trattò del primato mondiale di velocità commerciale (164 km/h di media) su lungo percorso: i 316 km che separano Firenze a Milano furono coperti in un’ora e 55 minuti.

Sotto i 40 minuti è stato registrato il tempo impiegato dal capoluogo Toscano a quello Emiliano, esattamente la stessa percorrenza degli attuali treni AV, questa da in se la grandezza dell’impresa, davvero un record d’altri tempi.

Impossibile non passare dalle descrizioni puntuali e dettagliate che si trovano leggendo il libro, alle tavole allegate per avere una visione completa del Muso di Vipera, in ogni sua forma ed immagine.

Sicuramente affascinante, per chi oltre che leggere viaggia un po’ con la fantasia, è la lettura della zona tachigrafica dell’ETR 212 nel giorno del record. Soprattutto per chi come me che sono un macchinista delle Ferrovie, ha percorso in tempi moderni più volte questa linea. Immedesimarsi nei macchinisti di quel giorno del record, è stato qualcosa di suggestivo ed emozionante, qualcosa che per un attimo mi ha rimandato indietro nel tempo, a quel giorno fantastico.

Il volume è corredato da numerose foto in bianco e nero dell’epoca, riporta anche la lettera del ministro Benni, con le congratulazioni ai protagonisti di quella giornata storica.

Un pezzo di storia che tutti gli appassionati delle vicende ferroviarie del nostro Paese, dovrebbero avere nelle loro biblioteche.

Il libro ripropone in edizione anastatica la pubblicazione ufficiale del C.I.F.I. (15 ott. 1939), a cura degli Ingg. Cesare Carli e Severo Rissone, proveniente dall’archivio personale di Maurizo Panconesi, autore di pubblicazioni ferroviarie e di storia delle comunicazioni.

Pag. 28 con 4 tavole tecniche ripiegate. Edizione numerata con tiratura limitata. In allegato 5 fotografie del ETR200.

Artestampa Edizioni  www.artestampaedizioni.it/

Di Filippo Zandonà

Viaggiatore appassionato di treni, Filippo ci racconterà dei suoi viaggi sulle ferrovie più spettacolari del mondo